giovedì 17 settembre 2009

San Marco - Valcava


Vista
Questa escursione era piuttosto ovvia, per noi. Infatti è sufficiente uscire di casa e cominciare a camminare in salita.
Per raggiungere il paesino di Valcava in cima alla montagna, si può procedere sulla strada asfaltata, ma questa via non è bellissima durante gli weekend di bel tempo, perché è invasa da orde di milanesi in cerca di paesaggi bucolici.
Ci sono però molte alternative per raggiungere quella destinazione su sentieri escursionistici, tagliando i tornanti della strada o superandoli su percorsi più scostati.

La prima volta che ci abbiamo provato (17 agosto), sia noi sia i cani un po' fuori forma, a metà strada abbiamo deciso di ritornare, stanchi per la mancanza di esercizio e per il caldo torrido di quel giorno. Abbiamo camminato sulla strada asfaltata, ed è stato piuttosto facile, ma un po' faticoso nell'ultimo chilometro dove la salita è davvero ripida (18%).

Dopo un paio di settimane (5 settembre), di ritorno dalle vacanze, abbiamo tentato la seconda parte, parcheggiando l'auto esattamente alla fine dell'escursione precedente. Questa volta, cercando di evitare la strada asfaltata, abbiamo subito trovato un bel sentiero segnato. Questa parte è risultata molto più interessante, attraverso campi e boschi, con alcune vedute impossibili da cogliere dall'auto. Ad un certo punto ci siamo

Lavatoio
imbattuti in un incrocio di diversi sentieri dove c'è un lavatoio in pietra alimentato da acqua sorgiva, ancora in uso.
Questa volta abbiamo raggiunto Valcava, la meta, senza utilizzare la strada asfaltata.

Domenica scorsa (13 settembre) abbiamo tentato l'intera escursione. Per salire abbiamo camminato esattamente sulla stessa via delle precedenti escursioni. Per ritornare abbiamo cercato di rimanere sui sentieri. La parte centrale, davvero ripida sulla strada, è ancora peggio sul sentiero, e questa, in effetti, è la sola parte un po' dura di tutta l'escursione.
Sfortunatamente durante la discesa la batteria del mio GPS è morta. Proprio quando ne avevamo bisogno, infatti ad un bivio abbiamo preso la direzione sbagliata. La deviazione è stata di un paio di chilometri, fortunatamente abbastanza in piano.
Il sentiero che abbiamo percorso e' contrassegnato dal segnavia numero 821. In alcuni punti pero' la direzione non e' del tutto chiara.

Prima escursione
Andata:
  • Tempo: 1:03
  • Distanza: 3.95km
  • Dislivello: 285m (302m in salita e 17m in discesa)
  • Altitudine: tra 681m e 1008m
  • Ritorno (sullo stesso percorso)
  • Tempo: 1:01

  • Seconda escursione
    Andata:
  • Tempo: 0:52
  • Distanza: 2.73km
  • Dislivello: 256m (266m in salita 10m in discesa)
  • Altitudine: tra 1000m e 1266m
  • Ritorno (sullo stesso percorso)
  • Tempo: 0:42

  • Terza escursione
    Andata:
  • Tempo: 1:59
  • Distanza: 7.14km
  • Dislivello: 585m (612m in salita e 27m [89'] in discesa)
  • Altitudine: tra 681m e 1266m
  • Ritorno (sul percorso alternativo, all'incirca con la stessa distanza e altitudine)
  • Tempo: 2:00
  • Traccia GPS delle escursioni.
    A: partenza a San Marco; B: lavatoio; Z: arrivo a Valcava
    In rosso la prima escursione, in verde la seconda. In azzurro le scorciatoie sui sentieri praticate al ritorno della terza escursione. In giallo l'involontaria deviazione (le tracce gialla e azzurra non sono registrate dal GPS ma ricostruite sulla mappa)
    Statistiche cumulative dall'inizio di quest'anno:
  • Tempo totale: 26:33
  • Distanza: 101.29km
  • Dislivello: 5522m
  • Altitudine minima: 343m
  • Altitudine massima: 1550m
  • 3 commenti:

    Artemisia ha detto...

    Le escursioni dove non c'è bisogno di prendere alcun mezzo sono le mie preferite.

    dario ha detto...

    Gia', a volte proprio sotto casa c'e' tutto quello che cerchiamo, anche se spesso e' snobbato che' si preferisce esplorare orizzonti sconosciuti.

    Una delle prossime escursioni "easy" sara' il sentiero su cui abbiamo sbagliato strada (quello giallo, nella mappa), che ho ritrovato sulla cartina della kompass. Cerchero' di ricordarmi di ricaricare la batteria del GPS!

    tommi ha detto...

    altro bel giretto in quel del lecchese/bergamasco. complimenti e grazie per il tuo ultimo commento, son felice di rivederti tra le pagine di BI!