venerdì 7 novembre 2008

Yes, we are different!


L'Idiota
E' stato eletto il primo presidente afroamericano degli Stati Uniti.

Ieri a Berlusconi, sfortunatamente presidente del consiglio dei ministri Italiano, in visita ufficiale a Mosca e' stato chiesto in conferenza stampa cosa pensasse di Obama. La risposta idiota e' stata "E' giovane, bello e abbronzato".

Questa affermazione e' razzista, ma non solo. Questa affermazione e' assolutamente irrispettosa del ruolo degli Stati Uniti e del loro Presidente. Inoltre il tono di gratuito scherno e' decisamete amplificato dall'ufficialita' della situazione, che avrebbe preteso un codice di comportamento totalmente diverso.

Il comportamento deplorevole di Berlusconi, come si puo' immaginare, ha immediatamente fatto il giro del mondo, e il popolo italiano, che lui in qualche modo si arroga il diritto di rappresentare, ne subisce l'onta.
Tutt'altro che intenzionato a scusarsi per l'infelice battuta, ha rincarato la dose definendo le sue stesse parole "una carineria".
Oggi un cronista americano in una conferenza stampa gli ha chiesto se non fosse il caso di scusarsi con Obama, e la pronta ed arrogante risposta stizzita di Berlusconi e' stata "ma per favore, per favore! chiedi piuttosto tu scusa all'Italia", offendendo di nuovo.

Ebbene, io non penso che quest'uomo possa arrogarsi il diritto di rappresentare me e molti altri italiani di fronte al resto del mondo. Sara' anche stato eletto democraticamente, ma il suo stesso comportamento lo destituisce, almeno moralmente.

E per questo aderisco con piacere all'iniziativa ideata dall'amico blogger Silvano e nata in questa discussione sul blog del Russo che tende a diffondere presso organi di informazione stranieri un messaggio di dissociazione alle "carinerie" di Berlusconi.

E' stato creato un blog con lo scopo di organizzare i dettagli pratici dell'iniziativa, e raccogliere le adesioni a questo indirizzo:

http://yeswearedifferentit.blogspot.com

Si', Berlusconi e' un Idiota.
Io sono differente.

5 commenti:

XPX ha detto...

Si, siamo differenti!

dario ha detto...

Ciao.
E tu chi sei? mmmmh... non mi pare di averti mai incontrato prima... aspetta che vado a vedere il tuo blog

...

Cavoli, che belle foto che hai! appena mi resta un ritaglio di tempo leggo anche le parole!

Benvenuto, e passa ancora!

tommi ha detto...

molto molto interessante... ora tenterò di capire come si fa.

dario ha detto...

Be'... se posso esserti d'aiuto, Tommi, non c'e' molto da fare, per adesso.

Si tratta di dare una adesione di massima, se vuoi, scrivendo un commento tipo "io ci sto" al post che si intitola YES WE ARE DIFFERENT WE ARE AGAINST RACISM su Yeswearedifferent, a questo indirizzo
http://yeswearedifferentit.blogspot.com/2008/11/siamo-milioni-di-italiani-e-siamo.html

icynose ha detto...

Infatti siamo differenti. Non abbiamo ancora imparato ad usare uno strumento che gran parte del mondo civile usa. La democrazia. Siamo ostaggi del bipolarismo, una dx una sx entrambe con proposte polpettone con le quali ingoiamo poche proteine e molti addittivi. Dobbiamo rifarlo noi il paese, noi in basso. Quelli in alto fanno i conti nelle proprie tasche.